iphone

Frugolo

Faccio parte della nutrita schiera di coloro che devono dare un nome proprio alle cose. Non può essere l’istinto materno frustrato: l’ho sempre fatto, da bambina “battezzavo” piante del giardino e gechi, più tardi ho chiamato “Catullo” il mio glorioso (e inutilizzato) Sì grigioargento, proseguendo per macchine (una simpatica KA che è diventatata “Coccinella”) e Continue reading Frugolo